Luminarie D’Autore
15/12/2020


Progetto

2021

© Fotografia di Roberto Bonaiuti (Architetto che collabora con la Fondazione Rusconi nel Laboratorio)

"Luminarie d'autore 2021: le parole del cantautore Francesco Guccini"

"La Fondazione Rusconi negli ultimi anni ha curato l’allestimento delle Luminarie d’autore, in via Petroni. Riteniamo importante continuare a popolare il cielo della via con le parole della musica. Quest’anno abbiamo chiesto la disponibilità a Francesco Guccini a partecipare a questa iniziativa, concedendoci gli splendidi versi della canzone “Bologna” che esprimono bene un sentimento che tutti noi proviamo per questa città. Riteniamo che le parole di Guccini siano anche legate alla dimensione universitaria che oltre ad essere un luogo geografico è una fase della vita. Molti di noi che l’hanno frequentata, hanno poi scelto di viverci . Guccini ci ha riempito il cuore e catturato la mente. Lo ringraziamo."

Le parole del Presidente della Fondazione Dott. Ivano Ruscelli

 

2020

© fotografia di Francesco Guidicini

“Via Giuseppe Petroni oggi si illumina con le parole del Maestro Ezio Bosso"

Una chiave di violino, due note e una frase del Maestro Ezio Bosso illumineranno, da oggi, via Petroni. Quest’anno la Fondazione ha ritenuto opportuno ricordare il Maestro Ezio Bosso che è stato parte di questa città mettendo a disposizione la sua sensibilità e la sua visione della musica e della vita. Ezio Bosso ha vissuto e lavorato con passione in questa zona, percorrendola per recarsi al Teatro Comunale. Ha testimoniato a tutti quelli che lo hanno incontrato l’importanza della musica e della bellezza per l'animo umano.

“La musica ci insegna la cosa più importante che esista: ascoltare. Ezio Bosso”, è la frase suddivisa in otto luminarie, che inizierà dal civico 19C , e si concluderà con la firma a Palazzo Rusconi Verzaglia; la direzione per la lettura del testo sarà lungo via Petroni da Piazza Verdi, verso via San Vitale. La frase sarà preceduta da luminarie che illumineranno anche la parte di strada dove non saranno apposte parole.

“Abbiamo deciso di celebrare la figura del maestro Ezio Bosso e l'importanza della sua eredità e dei profondi valori che ci ha lasciato e che continuano a vivere nella Fondazione Rusconi anche grazie alla sincera amicizia e alla vicinanza che lo legavano ad alcuni dei componenti della nostra Fondazione – dichiara Ivano Ruscelli, presidente della Fondazione Rusconi - Vogliamo quindi ricordarlo con una frase che ripeteva spesso ‘la cosa più importante che ci insegna la musica è l’ascolto’, in un'epoca caratterizzata dal frastuono e dalla chiusura nelle proprie ragioni ci è parso un atteggiamento di cui si avverte oggi particolare necessità”

Simone Gheduzzi, consigliere della Fondazione, ricorda gli studi svolti assieme ad Ezio Bosso sulle assonanze tra musica e architettura che tanto appassionavano il maestro nella sua ricerca di bellezza e inclusione sociale che con il suo lavoro in Fondazione l'architetto tenta di proseguire.”

 

Video:

UnoMattina: "Viaggio in Italia: Luminarie 2020" ( intervista al Presidente Ivano Ruscelli)

 

 

 

 

Archivio Progetti
Carica altri
Torna su